Loading
 
 
 
Loading
 
La scalinata della Scala Santa, riapre per due mesi
Loading
 
24 de Mayo de 2019 / 0 Comentarios
 
Imprimir
 
 

Roma (Venerdì, 24-05-2019, Gaudium Press) Il Cardinale vicario Angelo De Donatis, lo scorso 11 aprile ha riaperto ufficialmente la scalinata della Scala Santa di Roma con la celebrazione della Santa Messa.

La scalinata è accessibile a tutti i fedeli fino al 9 giugno, solennità di Pentecoste, e poi verranno riposizionate le assi di noce collocate nel 1723, per volere di Papa Innocenzo III, con l'obiettivo di proteggere la scalinata dai tanti fedeli che la salivano in ginocchio.

8.jpg

Sarà la prima volta che dopo ben 300 anni quei 28 gradini si presenteranno senza la copertura in legno di noce.

La scalinata santa, secondo ciò che dice la tradizione, è posizionata vicino il Santuario di San Giovanni in Laterano e faceva parte del palazzo di Ponzio Pilato. Si dice che quei gradini furono percossi da Gesù Cristo, il giorno della sua condanna a morte.

Nell'anno 326, la scalinata fu portata a Roma da Sant'Elena madre dell'imperatore Costantino.

Secondo la tradizione, sulla scala ci sono 4 macchie del Sangue di Gesù 3 sono coperte da croci, 2 di bronzo e una di porfido rosso.

All'altezza della quarta, protetta da una grata, si è formato un buco, perché i fedeli infilavano le dita per toccare proprio quel punto. E sotto il legno sono stati trovati migliaia di biglietti, richieste di grazia, lettere ecc ... tutti infilati nei secoli fra le assi.

Il Santuario fu fatto costruire da Sisto V nel 1589, ad opera di Domenico Fontana e per tanti secoli fu un luogo speciale di preghiera per molti Pontefici. Nel 1853 Pio IX aveva realizzato l'attiguo convento affidandolo ai Padri Passionisti, che tuttora lo gestiscono.

Vari sono stati gli esorcisti che vi hanno abitato e sono stati in quel luogo per accogliere le anime colpite da problemi spirituali, uno tra i tanti Padre Candido Amantini, il grande maestro di don Gabriele Amorth.

Bisogna approfittare di visitare la Scala Santa proprio in questi giorni perché il tutto si concluderà domenica 9 giugno, solennità di Pentecoste, trascorsi cinquanta giorni dalla Pasqua, festa in cui viene celebrata l'effusione dello Spirito Santo e poi verrà ricoperta di nuovo.

Per raggiunge la Scala Santa con i mezzi

Il complesso si trova A Roma in Piazza di San Giovanni in Laterano. Raggiungibile con le fermate Metro A o C di San Giovanni o metro A fermata Manzoni. (Rita Sberna)

Loading
La scalinata della Scala Santa, riapre per due mesi

Roma (Venerdì, 24-05-2019, Gaudium Press) Il Cardinale vicario Angelo De Donatis, lo scorso 11 aprile ha riaperto ufficialmente la scalinata della Scala Santa di Roma con la celebrazione della Santa Messa.

La scalinata è accessibile a tutti i fedeli fino al 9 giugno, solennità di Pentecoste, e poi verranno riposizionate le assi di noce collocate nel 1723, per volere di Papa Innocenzo III, con l'obiettivo di proteggere la scalinata dai tanti fedeli che la salivano in ginocchio.

8.jpg

Sarà la prima volta che dopo ben 300 anni quei 28 gradini si presenteranno senza la copertura in legno di noce.

La scalinata santa, secondo ciò che dice la tradizione, è posizionata vicino il Santuario di San Giovanni in Laterano e faceva parte del palazzo di Ponzio Pilato. Si dice che quei gradini furono percossi da Gesù Cristo, il giorno della sua condanna a morte.

Nell'anno 326, la scalinata fu portata a Roma da Sant'Elena madre dell'imperatore Costantino.

Secondo la tradizione, sulla scala ci sono 4 macchie del Sangue di Gesù 3 sono coperte da croci, 2 di bronzo e una di porfido rosso.

All'altezza della quarta, protetta da una grata, si è formato un buco, perché i fedeli infilavano le dita per toccare proprio quel punto. E sotto il legno sono stati trovati migliaia di biglietti, richieste di grazia, lettere ecc ... tutti infilati nei secoli fra le assi.

Il Santuario fu fatto costruire da Sisto V nel 1589, ad opera di Domenico Fontana e per tanti secoli fu un luogo speciale di preghiera per molti Pontefici. Nel 1853 Pio IX aveva realizzato l'attiguo convento affidandolo ai Padri Passionisti, che tuttora lo gestiscono.

Vari sono stati gli esorcisti che vi hanno abitato e sono stati in quel luogo per accogliere le anime colpite da problemi spirituali, uno tra i tanti Padre Candido Amantini, il grande maestro di don Gabriele Amorth.

Bisogna approfittare di visitare la Scala Santa proprio in questi giorni perché il tutto si concluderà domenica 9 giugno, solennità di Pentecoste, trascorsi cinquanta giorni dalla Pasqua, festa in cui viene celebrata l'effusione dello Spirito Santo e poi verrà ricoperta di nuovo.

Per raggiunge la Scala Santa con i mezzi

Il complesso si trova A Roma in Piazza di San Giovanni in Laterano. Raggiungibile con le fermate Metro A o C di San Giovanni o metro A fermata Manzoni. (Rita Sberna)

Contenido publicado en es.gaudiumpress.org, en el enlace http://es.gaudiumpress.org/content/103192-La-scalinata-della-Scala-Santa--riapre-per-due-mesi. Se autoriza su publicación desde que cite la fuente.



 

Deja un comentario
Su dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *



 
Loading
PublicidadGaudiumPressEsHomeRight
Loading

El proyecto de Santuario obtuvo la aprobación de la Santa Sede y estará a cargo de un sacerdote es ...
 
Sor Marie-Odile celebró su aniversario en l a fiesta patronal de su comunidad. ...
 
El anuncio busca calmar las preocupaciones de los padres de familias en medio de una grave crisis de ...
 
El purpurado español ha también agradecido los servicios y la tarea realizada del antiguo Delegado ...
 
Se trata del 21 Congreso Católicos y Vida Pública que se realizará del 15 al 17 de noviembre en e ...
 
Loading


Lo que se está twitteando sobre

Loading


 
 

Loading

Loading