Loading
 
 
 
Loading
 
8 X1000 e i due progetti della Caritas Diocesana
Loading
 
19 de Julio de 2019 / 0 Comentarios
 
Imprimir
 
 

Redazione (Venerdì, 19-07-2019, Gaudium Press) La campagna di comunicazione 8xmille della Conferenza Episcopale Italiana ha come obiettivo quello di ricordare il valore della partecipazione illustrando ciò che rende migliore l'Italia.

Tutto questo grazie ai volontari, ai sacerdoti e le suore che s'impegnano per realizzare i progetti nel nostro paese italiano.

L'Italia è un paese da scoprire presso il sito dell'8x1000 www.8x1000.it della Conferenza Episcopale Italiana.

Tra i migliaia di progetti sostenuti in tutti questi anni, sono 15 quelli che sono stati scelti, in Italia e all'estero, attraverso i 3 fondamenti: sostentamento dei sacerdoti diocesani, carità in Italia e nel Terzo mondo e culto e pastorale.

Progetto accoglienza ai senza tetto "La casa nelle stelle"

E' un progetto di accoglienza e assistenza per i senza fissa dimora e coloro che vivono abbandonati. 3 parrocchie, 30 volontari, 6 unità mobili di strada attivate, 40 persone assistite. Questi i numeri del progetto che coinvolge anche San Frumenzio ai Prati fiscali, a Roma nord. Don Daniele Salera, è sacerdote in una parrocchia molto attiva dove si avvale di un gruppo di monitoraggio composto da molti fedeli impegnati a raggiungere i senza fissa dimora per le strade, fino agli insediamenti spontanei.

Roberta Molina della Caritas diocesana di Roma spiega - "Si tratta di innovare questo servizio, oltre gli interventi notturni legati all'emergenza freddo. Anche grazie a 60 mila euro dai fondi 8xmille, responsabilizziamo i fedeli, chiamando sempre più parrocchie a vivere con gli occhi aperti sulle persone e il territorio che abitano". Il dialogo non è facile, ma la fiducia cresce via via, e in alcuni casi -oltre gli aiuti immediati? è possibile indirizzare chi vive in strada ai Centri di ascolto, mettendolo in contatto con i poliambulatori e le reti sociali locali. "Ci occupiamo di tutte le fasce sociali più deboli - dichiara don Daniele Salera- prostitute, senza fissa dimora, mamme, bambini, l'8xmille ci aiuta ad accogliere i loro bisogni e ad essergli vicino".

Progetto asilo multietnico "Il piccolo mondo"

Un altro progetto della Caritas è un asilo multietnico a Roma per le famiglie in difficoltà l'asilo nido multietnico "Il piccolo mondo" ha accolto, in 30 anni di attività, un migliaio di bambini provenienti da oltre 50 Paesi. E' stato aperto nella zona Aurelia e offre ai bambini delle famiglie in difficoltà, la possibilità di usufruire della casa e del giardino delle suore della Provvidenza, con mensa e ‘lungo orario' esteso fino alle 18.30.

La responsabile Simona Liberatori, psicologa dell'età evolutiva spiega il progetto: "Il 20% delle richieste proviene da famiglie italiane non problematiche che scelgono un nido interculturale. I genitori arrivano per lo più dai centri ascolto Caritas o dai servizi sociali". Un piccolo su 3 non giocava con i coetanei prima di frequentare il nido, e il 30% vive in sovraffollamento abitativo, tra estranei. Fra le attività da segnalare il supporto alla maternità, fondamentale per le donne che la vivono in solitudine, lontane dai familiari. Le 7 educatrici, le 20 volontarie e l'ostetrica sono impegnate nell'insegnare tecniche mediche e emotive per comprendere pianti e richieste dei bimbi e nel decifrare segnali di depressione post partum o eventuali violenze in famiglia. "Non riusciamo a far fronte a tutte le richieste, ma è un modello di scuola materna che la città avrebbe bisogno di veder replicato". (Rita Sberna)

 

Loading
8 X1000 e i due progetti della Caritas Diocesana

Redazione (Venerdì, 19-07-2019, Gaudium Press) La campagna di comunicazione 8xmille della Conferenza Episcopale Italiana ha come obiettivo quello di ricordare il valore della partecipazione illustrando ciò che rende migliore l'Italia.

Tutto questo grazie ai volontari, ai sacerdoti e le suore che s'impegnano per realizzare i progetti nel nostro paese italiano.

L'Italia è un paese da scoprire presso il sito dell'8x1000 www.8x1000.it della Conferenza Episcopale Italiana.

Tra i migliaia di progetti sostenuti in tutti questi anni, sono 15 quelli che sono stati scelti, in Italia e all'estero, attraverso i 3 fondamenti: sostentamento dei sacerdoti diocesani, carità in Italia e nel Terzo mondo e culto e pastorale.

Progetto accoglienza ai senza tetto "La casa nelle stelle"

E' un progetto di accoglienza e assistenza per i senza fissa dimora e coloro che vivono abbandonati. 3 parrocchie, 30 volontari, 6 unità mobili di strada attivate, 40 persone assistite. Questi i numeri del progetto che coinvolge anche San Frumenzio ai Prati fiscali, a Roma nord. Don Daniele Salera, è sacerdote in una parrocchia molto attiva dove si avvale di un gruppo di monitoraggio composto da molti fedeli impegnati a raggiungere i senza fissa dimora per le strade, fino agli insediamenti spontanei.

Roberta Molina della Caritas diocesana di Roma spiega - "Si tratta di innovare questo servizio, oltre gli interventi notturni legati all'emergenza freddo. Anche grazie a 60 mila euro dai fondi 8xmille, responsabilizziamo i fedeli, chiamando sempre più parrocchie a vivere con gli occhi aperti sulle persone e il territorio che abitano". Il dialogo non è facile, ma la fiducia cresce via via, e in alcuni casi -oltre gli aiuti immediati? è possibile indirizzare chi vive in strada ai Centri di ascolto, mettendolo in contatto con i poliambulatori e le reti sociali locali. "Ci occupiamo di tutte le fasce sociali più deboli - dichiara don Daniele Salera- prostitute, senza fissa dimora, mamme, bambini, l'8xmille ci aiuta ad accogliere i loro bisogni e ad essergli vicino".

Progetto asilo multietnico "Il piccolo mondo"

Un altro progetto della Caritas è un asilo multietnico a Roma per le famiglie in difficoltà l'asilo nido multietnico "Il piccolo mondo" ha accolto, in 30 anni di attività, un migliaio di bambini provenienti da oltre 50 Paesi. E' stato aperto nella zona Aurelia e offre ai bambini delle famiglie in difficoltà, la possibilità di usufruire della casa e del giardino delle suore della Provvidenza, con mensa e ‘lungo orario' esteso fino alle 18.30.

La responsabile Simona Liberatori, psicologa dell'età evolutiva spiega il progetto: "Il 20% delle richieste proviene da famiglie italiane non problematiche che scelgono un nido interculturale. I genitori arrivano per lo più dai centri ascolto Caritas o dai servizi sociali". Un piccolo su 3 non giocava con i coetanei prima di frequentare il nido, e il 30% vive in sovraffollamento abitativo, tra estranei. Fra le attività da segnalare il supporto alla maternità, fondamentale per le donne che la vivono in solitudine, lontane dai familiari. Le 7 educatrici, le 20 volontarie e l'ostetrica sono impegnate nell'insegnare tecniche mediche e emotive per comprendere pianti e richieste dei bimbi e nel decifrare segnali di depressione post partum o eventuali violenze in famiglia. "Non riusciamo a far fronte a tutte le richieste, ma è un modello di scuola materna che la città avrebbe bisogno di veder replicato". (Rita Sberna)

 

Contenido publicado en es.gaudiumpress.org, en el enlace http://es.gaudiumpress.org/content/104133-8-X1000-e-i-due-progetti-della-Caritas-Diocesana. Se autoriza su publicación desde que cite la fuente.



 

Deja un comentario
Su dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *



 
Loading
PublicidadGaudiumPressEsHomeRight
Loading

El hecho ocurre una vez al año, con motivo de la Navidad, en la Iglesia de Santa María de la Victo ...
 
El Papa meditó ayer en el Ángelus sobre la lectura dominical, que narra el anuncio que Cristo hace ...
 
El crecimiento de la Iglesia continúa tras la recuperación de la libertad religiosa. ...
 
El filme destaca la vida sencilla de un matrimonio que decidió enfrentar los peligros de oponerse a ...
 
La presentación se realizó con la presencia de los representantes de las comunidades cristianas qu ...
 
Loading


Lo que se está twitteando sobre

Loading


 
 

Loading

Loading